Perché investire nella ricerca spaziale

Perché investire nella ricerca spaziale (4.90/5) su 87 voti

space-explorationLo spunto per scrivere questo articolo l’ho avuto leggendo le moltissime persone che hanno criticato “le costose missioni spaziali” affermando che è molto meglio spendere quei soldi per la gente che muore di fame e di sete nei paesi poveri piuttosto che buttarli in quel modo.

L’intento è nobile, non lo nego, ma è un punto di vista che ignora molti dettagli rilevanti e soprattutto ignora il fatto che bloccare la ricerca spaziale non sarebbe affatto la soluzione al problema. Per giunta, confrontando poi i costi delle più importanti missioni spaziali con il PIL dei paesi (miliardi di euro) con spese di guerra oppure sprechi di soldi pubblici in tangenti e vergognose opere mai completate, diventa chiaro come i finanziamenti alla ricerca siano solo briciole sul totale!

Nel nostro esempio più sotto, i costi delle missioni spaziali e di LHC sono considerate nell’arco di una decina di anni (tra tempi di progettazione e di esecuzione) ed i finanziamenti sono stati raccolti da tutto il mondo, non da una nazione in particolare.

Giusto per farvi capire le proporzioni, vediamo qualche cifra:

Costi:
-Missione New Horizons su Plutone: 650 milioni di dollari
-Missione Rosetta 1,40 miliardi di euro
-Costo del Hubble Space Telescope: 2,00 miliardi di dollari
-Costo del rover Curiosity su Marte 2,50 miliardi di dollari
-Costo Metropolitana C di roma: stimati 6,00 miliardi di euro (forse di più)
-Costo USA guerra in Libia: 1,10 miliardi di dollari
-Costo stormo di F35 in Italia: 5,5 miliardi di dollari
-Costo acceleratore LHC: 6,0 miliardi di euro
-Costo USA guerra in Iraq: 2.400,00 miliardi dollari

Entrate totali indicative:
-PIL italiano: 2500 miliardi di dollari
-PIL europeo: 19000 miliardi di dollari
-PIL USA: 17000 miliardi di dollari

In aggiunta, ho trovato un rapporto Eurispes che parla di 6 miliardi di entrate annuali da parte di Maghi, Cartomanti etc, il tutto ovviamente in nero. Questo starebbe ad indicare che secondo la media italiana è meglio spendere questi soldi in magia? L’Italia con quei soldi potrebbe ricostruire da sola l’intero acceleratore LHC del Cern ogni anno, oppure una decina di missioni spaziali annuali!

Porre un freno alla ricerca in generale è dannoso per l’intera umanità, nonché di poca rilevanza sui conti globali. Ricerca e sviluppo significano nuove possibilità per il genere umano, possibilità di avere maggior scorte di cibo, di farle durare più a lungo, di depurare o recuperare acqua in posti difficili, medicine e cure per i malati sempre più efficaci e sempre pronte a combattere nuove minacce per la salute. Proprio per questo da pochi che eravamo, lo sviluppo ci ha portati ad essere ben 7 miliardi sulla faccia della Terra. Siamo tanti, tantissimi e ci sono molte differenze tra i popoli. A volte dovuti all’egoismo di altre nazioni, a volte alla mancanza di un governo e di istruzione della popolazione, dovuta a mille fattori anche storici. Ma non voglio dilungarmi oltre in un argomento così complesso, il tema sono le innovazioni che ci hanno cambiato la vita e che derivano dall’esplorazione spaziale!

La NASA ha creato un database, chiamato Nasa Spinoff (per spinoff si intende qualcosa che si separa dalla sua origine primaria e continua ad evolversi separatamente ad esempio nel mercato) dove vengono raccolte tutte le invenzioni necessarie per l’esplorazione spaziale che, casualmente o volutamente, hanno trovato poi applicazione nella nostra vita quotidiana. Il database può essere sfogliato per anno e per categoria, ovvero tecnologia, medicina, trasporti, prodotti industriali, intrattenimento… Hanno dovuto gestire il tutto con un database perché effettivamente sono davvero tantissime invenzioni!

Il sito è in inglese quindi ve ne elenco alcune che ho tradotto:

Separatamente, aggiungo lo sviluppo dell’idroponica per la coltivazione di piante in mancanza di terreno coltivabile

Medicina e salute

- 2012 strumenti per la risonanza magnetica superconduttivi: quindi meno costosi e più efficienti

- 2007 test non invasivi per malattie cardiovascolari

- 2004 sistemi avanzati di purificazione dell’acqua da virus e batteri

- 2000 sistemi robotizzati per la chirurgia

- 1998 strumenti per il rilevamento del cancro

- 1998 sistemi per l’analisi dei cromosomi

- 1988 sistema impiantabile per il rilascio automatico di insulina nel corpo, con rilevazione automatica dei livelli di zucchero

- 1985 sistema di monitoraggio cardiaco con elettrodi sul petto utilizzato inizilamente per gli astronauti

- 1980 un particolare dispositivo della NASA venne leggermente modificato per diventare il primo pacemaker a chip singolo e ricaricabile

- 1977 strumento per la cura della cataratta

- 1977 sedia a rotelle a comandi vocali per invalidi

- 1977 rilevatore automatico di microbi nel sangue, che consiglia anche l’agente da utilizzare come cura

- 1976 strumento di monitoraggio cardiaco ad ultrasuoni, pensato inizialmente per esami sugli astronauti

- 1976 la elaborazione digitale delle immagini applicata alla diagnostica della arteriosclerosi

- 1976 miglioramento delle macchine a raggi-x per preservare la salute

Tecnologia

- 2015 videocamera laser vede attraverso nebbia, fumo e fuoco

- 2015 design innovativo per le ali degli aerei, accettato da Boeing e già in utilizzo, fa risparmiare un sacco di carburante

- 2013 sistema per la produzione di idrogeno con incremento dell’efficienza del 20%

- 2013 pale eoliche ad elevata resistenza (inizialmente pensate per Marte) già installate in giro per il mondo con un risparmio di 50.000 tonnellate di CO2 annuali

- 2013 protezioni speciali pensate per le navette spaziali oggi preservano monumenti storici (es. statua della libertà)

- 2011 contribuito alla nascita di Google Earth per navigare nel mondo intero in 3d

- 2010 la tecnologia a celle a combustibile (testata per produrre ossigeno respirabile ed idrogeno su Marte) per la produzione efficiente e green di energia viene messa in commercio

- 2008 “batterie a flusso” per immagazzinare energia senza inquinare

- 2006 sistema avanzato per il recupero dell’acqua in acqua potabile dall’alito, sudore e urina

- 2003 audio con effetto 3d

- 1998 lo sviluppo del sensore CCD (e successivamente dei CMOS) usati in tutte le webcam, videocamere, fotocamere, etc. inizialmente pensati per riprese su altri pianeti senza la pesante pellicola!

- 1997 creati i primi piccoli tubi capaci di trasportare il calore, che hanno permesso di sviluppare il settore dei computer portatili fungendo da raffreddamento per il loro processore!

- 1996 venne ideato il rivoluzionario e famoso codec MPEG per la compressione video digitale in tempo reale, usato ancora oggi

- 1994 ideato un nuovo materiale per velocizzare ed aumentare la capacità degli hard disk nei computer

- 1990 elaborazione digitale delle immagini e dei video, utilizzati poi dalla polizia per esaminare le riprese di telecamere di sicurezza e simili

- 1981 attrezzatura senza fili (a batterie o simili)

- 1978 sistemi di misura laser. li avete sicuramente visti più di una volta

terrestrial-laser-scanning-surveyor

Comments

comments